Scritte blasfeme sulla chiesa di San Francesco di Paola a San Vito

Sconcerto e indignazione tra gli abitanti di San Vito Chietino per il grave atto di vandalismo compiuto, la scorsa notte, ai danni della chiesa privata di San Francesco di Paola, situata sul belvedere Guglielmo Marconi nella zona storica del centro costiero. Sulla facciata orientale del sacro edificio, recentemente restaurato, sono apparse infatti scritte realizzate da balordi e contenenti frasi blasfeme ed oltraggiose. La popolazione sanvitese, alla vista delle locuzioni ingiuriose, ha subito manifestato il più profondo sdegno condannando l’infame gesto, con la speranza che le autorità locali identifichino e puniscano al più presto gli autori del deprecabile gesto. Identificazione a dire il vero non molto difficile, visto che nelle vicinanze della chiesa è situato il palazzo municipale dove, sulle facciate esterne, sono state installate alcune telecamere di sorveglianza. La cappella gentilizia, la cui edificazione risale al XV secolo, è tornata recentemente a nuova vita grazie al lodevole impegno, anche economico, delle famiglie Amedeo Tosti e Massimo Lucà Dazio, proprietarie dell’antica struttura.    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *