Omicidio Di Marco: Cipressi condannato a 30 anni

30 anni di reclusione. Questa la condanna di primo grado inflitta a Emanuele Cipressi, 25 anni, di Chieti, processato questa mattina con rito abbreviato in Corte d’Assise per l’assassinio, avvenuto il 9 ottobre dello scorso anno, a Chieti Scalo, di Fausto Di Marco, 39 anni. Cipressi, quella notte, colpì alla gola l’uomo, di professione musicista, con un coccio di vetro di una bottiglia. Tra i due sarebbe nata una discussione per un complimento su una ragazza. Nell’aggressione, il musicista fu colpito anche ad una spalla prima del taglio alla gola, ferita sulla quale ha insistito la difesa del Cipressi, gli avvocati Marco Femminella e Omar Sanelli, per spostare l’accusa da omicidio volontario aggravato a preterintenzionale.

Accolte dunque le richieste del Pubblico Ministero Giancarlo Ciani che ha chiesto la condanna per futili motivi, minorata difesa e mezzo insidioso. Stabilita anche una provvisionale a favore delle parti civile: 100mila ciascuno per il fratello di Fausto, Pio Di Marco e la madre del musicista, Florinda D’Aloisio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *