Honeywell: i lavoratori tra solidarietà e incontro al Mise

Inizia domani una settimana delicata per i lavoratori della Honeywell di Piazzano di Atessa. Martedì è stato fissato l’incontro al al Ministro dello Sviluppo Economico tra una delegazione dei 420 dipendenti della multinazionale americana e il ministro Carlo Calenda. Un confronto importante anche se mancheranno i vertici della Honeywell. Sarà l’occasione per ribadire la necessità d’impedire la chiusura e la futura delocalizzazione in Romania e Slovacchia della fabbrica specializzata nella produzione di turbo diesel per numerose case automobilistiche, che ha portato, oramai quasi da un mese, alla sciopero a tempo indeterminato, indetto dai sindacati Fim, Fiom e Uilm.

Non ci sarà come detto la società statunitense, che non ha ancora aperto le discussioni per la ricerca di una soluzione: ha preferito incontrare in precedenza il ministro Calenda, mentre in Val di Sangro s’attende di conoscere quali piani industriali sono previsti per il sito abruzzese.

Ieri sera, intanto, a Lanciano, voluta dall’Amministrazione comunale, si è tenuta una serata di beneficenza, un segno concreto per sostenere in questa dura vera vertenza i 420 lavoratori e le loro famiglie.