Gli agenti penitenziari in trasferta nell’aquilano non pagheranno gli alloggi

“Grazie all’intraprendenza sindacale della Uil PA Polizia penitenziaria e all’acume politico del Ministro Orlando che ne ha recepito le doglianze trascritte in un emendamento elaborato dalla Segreteria Nazionale e allo stesso presentato, viene posta la parola fine a quella che abbiamo sempre ritenuto essere un’ingiustizia”.

Ad annunciarlo è Mauro Nardella segretario generale territoriale Uil PA Polizia penitenziaria. Non saranno, infatti, più a pagamento le stanze della caserma occupate dagli agenti aquilani, sulmonesi e non solo – sottolinea il sindacalista -. Molto si era fatto in termini di protesta. Avevamo più volte sollecitato, sopratutto a mezzo stampa, le inique posizioni assunte nei confronti dei baschi blu costretti a pagare per pernottare in caserma -continua Nardella -. Ora tutto questo è finito. Chi è costretto a lavorare centinaia di chilometri dal proprio nucleo familiare lo potrà fare non rimettendoci più se non altro dal punto di vista economico – aggiunge Nardella -. Un sentito ringraziamento mi sento di rivolgerlo al Ministro della Giustizia per l’intelligenza e, soprattutto, la vicinanza dimostrata ai suoi uomini della Polizia penitenziaria e a tutti coloro hanno permesso questo non ultima la senatrice Stefania Pezzopane autrice di un’interrogazione parlamentare sul tema – conclude il dirigente Uil.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *