Appuntamenti in Abruzzo

La stagione concertistica del Teatro Rossetti Città del Vasto, con la direzione artistica del Maestro Raffaele Bellafronte giunta alla undicesima edizione, ripartirà venerdì 20 ottobre, alle ore 20, con il concerto fuori abbonamento dei Dos Màs Uno. E’ un energico trio di musica argentina e latinoamericana, composto dal giovane chitarrista Marcelo Dellamea (che ha condiviso il palco con Luis Salinas, Chango Spasiuk, Cucho Valdes, Djavan, Scott Henderson e Steve Vai), suo fratello Hugo Dellamea e Ariel Sanchez. Special guest il chitarrista vastese Nicola Oliva. Dos Màs Uno è impegnato al prossimo album che includerà nuove canzoni scritte dal trio, alcuni pezzi strumentali e canzoni popolari, presentate con un aspetto fresco e moderno, in versioni che cercano di rinnovare e rivivere i classici della musica popolare, includendo anche i lavori di nuove generazioni di compositori. Spontaneità, buon gusto, improvvisazione e compattezza ritmica fanno di questo trio una combinazione vincente, grazie al contributo di ciascun membro, culminante in una vera celebrazione della musica.

Premio letterario nazionale “Luigi D’Amico – Parrozzo”,  I edizione

Prende il nome da uno dei cittadini più illustri della storia di Pescara dell’ultimo secolo: è intitolato al “re del Parrozzo” il Premio letterario nazionale di poesia e narrativa “Luigi D’Amico – Parrozzo” (prima edizione), che si concluderà con la cerimonia di premiazione in programma: sabato 21 ottobre, ore 10:30, “Ritrovo del Parrozzo” (locale storico d’Italia), viale Pepe, 41 Pescara. Tante le personalità di spicco del mondo della cultura nazionale che prenderanno parte all’evento: ospite d’onore Marco Tarquinio, direttore dell’Avvenire, che riceverà il premio “Identità culturale del nostro tempo”, la scrittrice Paola Di Biase, ideatrice del concorso letterario insieme a Pierluigi Francini,imprenditore pescarese e infine lo scrittore pluripremiato Giovanni D’Alessandro, da sempre sostenitore delle iniziative letterarie abruzzesi. Una prima edizione che è già stata un successo, con oltre 100 volumi di narrativa e poesia, arrivati da tutta Italia. L’Abruzzo fa il pieno di riconoscimenti, con due primi premi assegnati al professor Giancarlo Giuliani, vincitore della sezione Poesia con il testo “Nel mio regno non vi sono filosofi” (Ed. Tabula Fati, Chieti) e al professor Remo Rapino, vincitore della sezione Narrativa, con il suo “Vite di sguincio” (Ed. Carabba, Lanciano). Il premio Opera Prima va invece alla scrittrice Maria Primerano, autrice de “L’anello stregato di Mozart” (Ed. Tullio Pironti, Napoli), mentre il premio Speciale della Giuria: “7,16 in ritardo” è stato assegnato a Giovanni Maria Pedrani (Ed. Il Ciliegio, Lurago d’Erba – Como). Una menzione speciale infine andrà ai Vigili del Fuoco di Pescara, che saranno insigniti del premio “Cultura e Territorio”, riconoscimento particolarmente sentito per il Comando provinciale pescarese, che in questo 2017 si è reso protagonista di numerose azioni in soccorso delle popolazioni colpite dal sisma.

Il Teatro dei Marsi ospita l’Orchestra Sinfonica Mav di Budapest
Tutto pronto per il secondo appuntamento con la stagione musicale al Teatro dei Marsi di Avezzano. Giovedì 19 ottobre, a partire dalle 21.00, si esibirà la prestigiosa Orchestra Sinfonica MAV di Budapest. Fondata nel 1945 dalle Ferrovie dello Stato ungherese e composta da novanta musicisti professionisti, negli ultimi decenni ha sviluppato un ampio repertorio che spazia dal barocco ai compositori contemporanei. Tra i numerosi solisti di fama internazionale che si sono esibiti con l’Orchestra troviamo: Luciano Pavarotti, Placido Domingo, Jose Carreras, Lucia Aliberti, Kiri Te Kanawa, e molti altri.
All’interno del teatro avezzanese verranno eseguite composizioni di Beethoven e Shumann. Per l’occasione Harmonia Novissima e il Comune di Avezzano lanciano la promozione del biglietto a € 3 per ragazzi di età fino a 15 anni. Lo scopo è quello di avvicinare giovanissimi e adolescenti alla grande musica classica e sinfonica. La promozione è eccezionalmente estesa anche ai docenti e allievi di Conservatori abruzzesi e scuole di musica e danza operanti ad Avezzano e nella Marsica.