Honda di Atessa, i numeri sono positivi e il mercato tira

Momento positivo per la Honda di Atessa. La fabbrica di moto ha infatti registrare nell’anno fiscale che va da aprile 2017 a marzo 2018, è prevista una produzione di 85.300 moto, mentre per  l’anno fiscale aprile 2018-marzo 2019, si toccherà quota 89.600 moto.

E’ quanto è emerso oggi nell’incontro sindacale tra la Direzione Honda, Fim, Fiom, Uilm, presente la RSU aziendale. Obiettivo dell’incontro, analizzare l’anno produttivo in corso gettando lo sguardo sull’anno che verrà. Dunque numeri incoraggianti dal sito atessano, condizione determinata dai volumi produttivi che da alcuni anni sono in crescendo e dagli investimenti affrontati e da sostenere. Una nuova linea di produzione, un nuovo magazzino, pannelli fotovoltaici ed illuminazione a led, questi alcuni investimenti. I modelli prodotti ad Atessa sono in vetta alle classifiche delle moto vendute in Europa (SH 125 – SH 300 – PCX 125). L’anno prossimo sarà anche l’anno del lancio di nuovi cinque modelli che andranno sul mercato ad inizio estate 2018. La Fiom considera estremamente positiva la fase che lo stabilimento sta vivendo, positiva  perché offre tranquillità per la tenuta futura, positiva perché ripaga i lavoratori per i tanti sacrifici profusi in questi anni. Nelle prossime settimane sarà nostro dovere aprire una discussione per mettere in agenda un percorso di stabilizzazione dei lavoratori stagionali.