Lanciano, associazione cattoliche contro il concerto dei Management del Dolore Post Operatorio

Carmine Paolini, coordinatore dei Cattolici democratici D’Abruzzo e presidente dell’Associazione Don Luigi Sturzo di Lanciano, ha inviato una lettera aperta al sindaco  Mario Pupillo, per chiedere che il concerto in tabellone per il 31 dicembre prossimo a Lanciano, non si tenga. Nel piazzale antistante la vecchia stazione ferroviaria della Sangritana, è in programma l’esibizione dei Management del Dolore Post Operatorio “cantori distintisi – afferma Paolini -, a quanto ci consta, per testi e modalità espressive altamente ed oggettivarne offensivi e lesivi della Santa Eucaristia. E questo in una Comunità come la nostra, conosciuta nel mondo per il suo essere Città Eucaristica, non può non provocare sconcerto e viva preoccupazione”.

Paolini poi sollecita il“ritiro del Patrocinio ufficiale della Città di Lanciano ad un siffatto “pseudo evento” che, a nostro avviso, andrebbe ricondotto, molto più opportunamente, nell’alveo delle libere espressioni  private nell’ambito delle quali gli eventuali artefici se ne assumerebbero loro, ripeto private, responsabilità. Questo perché riteniamo che il provvedimento amministrativo di concessione del Patrocinio da parte di una  Municipalità (e per di più gloriosa e blasonata come la nostra) non andrebbe deliberato se non a fronte di  comprovate e motivate espressioni artistiche-culturali alte quali in nessun momento ed in nessuna fase  storica neanche nella più buia) andrebbe consentito di contravvenire alle basilari norme di educazione civica e di rispetto della dignità delle molteplici sensibilità e credi religiosi tutelati dalla nostra Carta Costituzionale Repubblicana”.

Il contenuto della lettera è stato inviato per conoscenza anche al Vescovo della Diocesi di Lanciano-Ortona, Emidio Cipollone.