Giulianova: la Finanza sequestra 11 milioni di articoli contraffatti

Undici milioni di articoli sequestrati dalla Guardi di Finanza di Giulianova, nel corso di una serie di controlli coordinati dalla Procura della Repubblica di Teramo. Nel mirino delle Fiamme Gialle, articoli contraffatti destinati al mercato La merce proveniva in massima parte dalla Cina. L’operazione della Finanza è iniziata con un’attività di polizia giudiziaria avviata nel mese di marzo scorso che aveva già consentito di sequestrare giocattoli e articoli recanti il marchio CE abilmente contraffatto. I prodotti erano stati messi in venduta  in negozio di una località della provincia teramana, gestito da cittadini cinesi. In quella occasione la Finanza aveva potuto constatare come la merce fosse stata contraffatta molto bene: sulle confezioni il marchio CE ma all’interno articoli con evidenti difformità rispetto agli standard previsti dalla normativa con l’evidente scopo di aggirare norme e regolamenti a tutela della salute e della sicurezza pubblica e, quindi, tali da indurre in inganno il consumatore finale.

Lo sviluppo delle indagini da parte delle Fiamme Gialle di Giulianova, coordinate dal sostituto Procuratore della Repubblica di Teramo, Stefano Giovagnoni, ha permesso di ricostruire la filiera di distribuzione e commercializzazione di questi prodotti, individuando gli importatori e i grossisti della merce sul territorio nazionale. Individuate pertanto numerose aziende, operative nel Lazio, in Campania e in Lombardia che, in prossimità delle imminenti festività natalizie, avrebbero rifornito il mercato nazionale, con prodotti non in regola, specialmente giocattoli e luminarie. Il sequestro ha riguardato complessivamente 11 milioni di articoli, tra cui circa 5 milioni di giocattoli, circa 1 milione di pezzi di luminarie ornamentali per case ed alberi di Natale, oltre 1 milione di articoli sanitari e per la casa e la parte restante costituita da altri prodotti vari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *