Spaccio di droga, un arresto a Chieti

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Chieti, nella tarda serata di ieri hanno tratto in arresto, in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, M.G.L. 37enne, del napoletano, residente a Montesilvano. I militari, nell’ambito di uno specifico servizio teso al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, nella tarda serata di ieri, in Sambuceto, hanno iniziato a monitorare M.G.L., più volte notato aggirarsi in zona con atteggiamento sospetto. Ieri sera, veniva avvicinato da un soggetto, successivamente resosi irreperibile, al quale cedeva qualcosa dal finestrino della sua autovettura. Tale comportamento alimentava ulteriormente i sospetti degli operanti che, iniziavano un  servizio di pedinamento, non perdendo mai di vista il veicolo condotto dal giovane. Giunti a Montesilvano, all’altezza di Via San Francesco, i militari procedevano al controllo di M.G.L. che, sin dai primi momenti, mostrava evidenti segni di agitazione.

Veniva quindi eseguita una perquisizione veicolare e personale al termine della quale, all’interno dell’autovettura venivano rinvenuti 9 involucri debitamente confezionati e pronti allo spaccio, contenenti complessivamente grammi 5 di cocaina. La perquisizione veniva estesa anche all’abitazione del predetto, al termine della quale veniva rinvenuto un ulteriore involucro in carta cellophane di colore bianco, contenente complessivamente grammi 32 di cocaina, nonché due bilancini di precisione, materiale per il confezionamento e la somma contante di euro 1.025,00 ritenuta provento dell’illecita attività di spaccio, sottoposti a sequestro. L’arrestato, difeso dall’Avv. Grazia Leone del Foro di Pescara, al termine delle formalità di rito è stato sottoposto alla detenzione domiciliare, in attesa del giudizio con rito direttissimo. E’ la terza operazione di servizio antidroga, condotta in pochissimi giorni, dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Chieti che tengono costantemente monitorato il grave fenomeno del traffico di droga. Il Comando Provinciale di Chieti molto sensibile alla tematica, impiega quotidianamente numerosi servizi in abiti civili, anche nei pressi dei plessi scolastici, luoghi abitualmente frequentati dai pusher per lo smercio di droga.

I Carabinieri della Stazione di Montorio al Vomano e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Teramo, hanno arrestato in flagranza un 28enne di origine campana per spendita di monete falsificate.

Nella serata di ieri, i militari della Stazione di Montorio al Vomano sono stati chiamati da un agente della Polizia Penitenziaria di Teramo il quale segnalava loro che un ragazzo, poco prima, aveva speso una banconota falsa presso una tabaccheria di quel centro cittadino. I militari dell’Arma intervenuti riuscivano immediatamente ad intercettare l’individuo autore del fatto che stava tentando di allontanarsi a piedi. Gli accertamenti compiuti hanno fatto emergere che il giovane, probabilmente aiutato da un complice, dapprima aveva tentato di spendere una banconota falsa da 100 € presso una profumeria, riuscendo nell’intento subito dopo, acquistando sigarette in una tabaccheria. L’esercente si accorgeva del falso immediatamente dopo e aiutato da un agente della Polizia Penitenziaria di Teramo testimone del fatto, fornivano ai carabinieri indicazioni utili per l’istantaneo rintraccio del malfattore.

Il 28enne, proveniente da Santa Maria Capua Vetere, è stato tratto in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza dei carabinieri di Teramo. Sono in corso ulteriori accertamenti per l’individuazione del presunto complice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *