A Lanciano attivato il gattile grazie al Rotary Club e alla Fondazione Carispaq

Anche i gatti randagi malati o vittime di incidenti potranno ora essere accolti in un luogo idoneo. A Lanciano da oggi è attivo un gattile, gestito dall’Associazione “Quattrozampe” , e realizzato con fondi messi a disposizione dalla Fondazione Carispaq su iniziativa del Rotary Club della città.

Questa mattina a Villa Martelli, in un’area dedicata collocata all’interno del canile, è stata presentata la nuova realizzazione, che consente di compiere un passo avanti nella tutela degli animali. All’incontro hanno preso parte il sindaco Mario Pupillo, l’assessore Davide Caporale, la presidente del Rotary Licia Caprara, la componente del direttivo Rossella Piccirilli, la past president Eliana De Berardinis che guidava il club lo scorso anno quando l’iniziativa è stata avviata, e Adele Saltarella, presidente di Quattrozampe.  A curare i rapporti con la Fondazione era stato il socio Rotary Alessandro Acciavatti che aveva caldeggiato il progetto, al fine di compensare una carenza da sempre esistente in città.

Nel corso della presentazione sono state specificate le modalità di funzionamento del gattile, che può ospitare randagi feriti o malati nel periodo successivo alle prime cure prestate dai veterinari del canile sanitario. Una volta ristabiliti e tornati in condizione normali, i gatti potranno essere poi adottati o riportati nella colonia felina di appartenenza. Pertanto se un cittadino dovesse imbattersi in un gatto nelle condizioni appena descritte, potrà segnalarlo ai vigili urbani che, a loro volta, attiveranno il Servizio veterinario dell’Azienda sanitaria per la cattura e le successive cure.

La realizzazione è stata molto apprezzata dal Sindaco e dall’assessore Caporale, anch’essi impegnati sul fronte della tutela animali, con l’adozione di uno specifico regolamento approvato in Consiglio Comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *