A Pescara torna il Tour dei Ponti

Appuntamento dalle 9,30 a Piazza Salotto, domenica 8 aprile, per la partenza alle 10,30 del Tour dei Ponti, la ciclo-passeggiata  per le vie e i ponti della città organizzata da Pescarabici Fiab.

Una giro di 16 km lungo le principali strade e su 7 ponti cittadini,   per mettere in risalto le molte criticità ancora esistenti per i ciclisti urbani, quotidiani, e per i ciclisti della passeggiata e dello svago.

Gli organizzatori sono già presenti dalle 9,30 per le iscrizioni e per dare informazioni sullo svolgimento dell’evento. A dare la partenza alla comitiva sarà il Campione Olimpionico di marcia Giovanni De Benedictis, disponibile dalle 9,30 ad incontrare e intrattenere i partecipanti. Prima della partenza ci si potrà iscrivere. La quota, relativa all’assicurazione, è di 1,00 € per i soci e di 3,00 per i non soci, con sconti per le famiglie.

Ai primi 200 iscritti saranno riservati gadget e omaggi offerti dai sostenitori dell’evento: Cicli Di Donato, ottica De Ritis, EnertLabs, gelateria Aurora e Bike Fitness.

Il percorso sarà articolato e toccherà il nord e il sud della città, percorrendo le vie che quotidianamente sono a maggior traffico e rischio per i ciclisti. Lasciato Corso Umberto, si imboccherà Corso Vittorio Emanuele e via Michelangelo, passando intorno all’omonima rotatoria, per poi proseguire lunga la trafficatissima via Ferrari e quindi, in fondo, lungo via del Circuito, particolarmente angusta e pericolosa per ciclisti. Dalla rotatoria di piazza Pierangeli ci si dirigerà verso la pista ciclabile di via Valle Roveto per imboccare  il Ponte Flaiano. Quindi si scenderà sulla pista ciclabile posta sul lungo fiume sud, che lo scorso autunno l’associazione Pescarabici ha  ripulito, fino al ponte delle Libertà, da cui ci si dirigerà  verso la strada Pendolo.

Si proseguirà lungo la Tiburtina, asse viario di penetrazione verso il centro città che rende particolarmente critico il transito dei ciclisti per l’intenso traffico e per la relativa pericolosità.

Da via Campotosto si salirà al Ponte di ferro della ferrovia e sul ponte D’Annunzio, transitando prima sotto di loro, attraversando un luogo di alta conflittualità sociale e di abbandono, su cui la stessa Pescarabici ha richiamato ogni volta l’attenzione delle autorità. Da lì si arriverà al ponte Risorgimento, passando davanti alla sede del Comune, quindi l’ultimo ponte carrabile sul fiume Pescara che consente di scendere a Piazza della Marina e imboccando via Marco Polo. Si proseguirà lungo via Marconi, per procedere, percorsa via Socrate, su via D’Annunzio, e riprendere quindi la pista ciclabile sul marciapiede di viale Pindaro, nella zona universitaria. Su questa via recentemente è stata realizzata una pista ciclabile in sede riservata, in direzione mare monti, mentre l’altra è rimasta ancora sul marciapiede, in una sede che conserva tua la sua criticità.

Dopo aver attraversato la pineta si arriverà a Piazza Le Laudi e da lì si passerà sul lungomare, passando sul Ponte del Mare, per giungere fino a Piazza 1 maggio, e quindi  Piazza Salotto, dove si concluderà la manifestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *