Don Ciotti a Pescara incontra gli studenti del Liceo “Galilei”

Nell’ambito delle iniziative del “Premio Borsellino tutto l’anno”, domani, 12 aprile, dalle ore 10 nell’Auditorium “Flaiano” di Pescara  settimo appuntamento del “Progetto per la promozione della cultura della legalità della cittadinanza attiva e responsabile” organizzato dal Liceo “Galilei” di Pescara in collaborazione con Libera, il Miur e l’associazione “Falcone e Borsellino”.

Interverrà Don Luigi Ciotti, fondatore dell’Associazione “Libera contro le mafie”, che incontrerà, ascolterà e dialogherà con gli studenti del Liceo “Galilei” sui  temi a lui cari come marginalità, dipendenze, corruzione, lotta alle mafie.

Un incontro per riflettere sulla cultura della legalità, per sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia.

«La mafia teme più la scuola che la Giustizia». Così scriveva il giudice Caponnetto che fu a capo del Pool Antimafia di Falcone e Borsellino, per ricordare che l’accesso all’istruzione e alla conoscenza è uno dei diritti fondamentali per acquisire autonomia di pensiero e crescere come liberi cittadini. Ed è questo uno dei principi che sta guidando don Luigi Ciotti, presidente di Libera.

L’iniziativa si inserisce in un percorso che mira a sottolineare  che per contrastare le mafie e la corruzione occorre sì il grande impegno delle forze di polizia e di molti magistrati, ma prima ancora occorre diventare una comunità solidale e corresponsabile,  che vinca l’indifferenza e la rassegnazione, che faccia del ‘noi’ non solo una parola, ma un crocevia di bisogni, desideri e speranze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *