Scuola e bullismo: 2 studenti potranno lasciare casa solo per andare a lezione

A scuola per seguire le lezioni e subito dopo a casa e restarci. E’ questa la decisione assunta oggi da Cristina Tettamanti, Gip del Tribunale dei minori de L’Aquila, dopo l’interrogatorio di garanzia di oggi al quale sono stati sottoposti due studenti accusati aggressione, minacce e insulti nei confronti di un ragazzo di 15 sono avvenuti nell’Istituto Alberghiero di Villa Santa Maria nel periodo che va dall’inizio dell’anno scolastico 2017-2018 fino a novembre scorso.

A denunciare i fatti sono stati i genitori della ‘vittima’. Dopo accurate indagini svolte dai carabinieri della Compagnia di Atessa e della stazione di Villa Santa Maria, i due studenti sono stati indagati e raggiunti nei giorni scorsi da una ordinanza di misura cautelare spiccata dall’autorità giudiziaria minorile de L’Aquila, che li ha sottoposti all’obbligo di permanenza in casa. Con la decisione assunta oggi, è stata concessa loro la possibilità di andare a lezione e di non perdere l’anno scolastico. Dovranno quindi rientrare in casa e rimanervi dopo essere stati a scuola. Una soluzione che ha soddisfatto i difensori dei due studenti, che all’epoca dei fatti furono sospesi per tre giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *