Apppello di Cordisco (Pd) ai parlamentari abruzzesi sulla Honeywell

Si prospetta il temuto epilogo per i lavoratori della Honeywell di Atessa. Il Ministero del Lavoro, in combinazione con il Ministero dello Sviluppo economico, ha bocciato la richiesta di proroga della cassa integrazione per i 420 dipendenti dell’azienda che realizza turbo compressori e che ha deciso di trasferire la produzione in Slovacchia. Il prossimo 31 maggio i lavoratori saranno licenziati. Una situazione sulla quale è intervenuto Giovanni Cordisco, segretario provinciale Chieti del PD il quale oltre ad auspicare i processi di riconversione della fabbrica chiede a tutte le forze politiche ai parlamentari abruzzesi di fare squadra. “

Abbiamo poche ore, diamoci da fare. L’ho chiesto al Partito Democratico nazionale e ai sui eletti locali Luciano D’Alfonso, Stefania Pezzopane e Camillo D’Alessandro che ci stanno lavorando in questi minuti; lo chiedo agli 11 eletti abruzzesi del Movimento 5 Stelle; lo chiedo agli eletti del centrodestra anche se non sono tutti abruzzesi: diamoci da fare per la nostra gente – afferma Cordisco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *