Geometri, ingegneri, architetti e geologi insieme per gestire il dissesto idrogeologico

Geometri, ingegneri e architetti della Provincia di Chieti, insieme ai geologi della Regione Abruzzo, si sono riuniti nei giorni scorsi nella sala convegni dell’Istituto Tecnico Statale Economico Tecnologico “Filippo Palizzi” di Vasto per affrontare un tema di fondamentale importanza per il nostro territorio. “Gestione del dissesto idrogeologico mediante tecniche a basso impatto ambientale: soluzioni, nuove tecnologie ed approccio progettuale”, questo l’argomento trattato dai tecnici intervenuti in maniera massiccia al simposio, che hanno manifestato grande interesse alle diverse materie trattate. Dopo i rituali saluti da parte dei rappresentanti delle varie categorie professionali, si sono susseguiti i relatori che hanno illustrato gli argomenti di loro competenza. Il primo intervento è stato quello dell’Ing. Giovanni Masciarelli del Servizio Genio Civile di Chieti, il quale ha affrontato il tema “Competenze sulle aste fluviali: normativa ed interventi”. Il Geogr. Massimo Borghi ha invece trattato altri interessanti argomenti tra i quali quelli relativi alle linee guida per la redazione dei capitolati per l’impiego di reti metalliche a doppia torsione, alla riduzione del rischio idrogeologico, mediante la realizzazione di trincee drenanti prefabbricate, le opere strutturali in terra rinforzata e gabbioni chiodati verdi, protezione, stabilizzazione e rinaturazione di versanti stradali in erosione. Infine l’Ing. Massimo Marini ha trattato i temi inerenti la protezione idraulica e le mitigazioni delle aree in dissesto, citando ad esempio i casi di Palena, in Provincia di Chieti, e di Valle Castellana, in Provincia di Teramo.