Nastro trasportatore amputa braccio a dipendente della EcoLan

Un altro gravissimo incidente sul lavoro è avvenuto stamattina in Val di Sangro. Un dipendente di 40 anni della EcoLan, la società che gestisce il servizio raccolta e smaltimento rifiuti nel chietino, mentre era intento a pulire il nastro trasportatore della piattaforma ecologica in località Cerratina è stato agganciato dal macchinario. Il braccio è finito nel nastro trasportatore che gli ha amputato l’arto. Il dipendente, secondo quanto fanno sapere i vertici della società, nonostante fosse esperto, avrebbe momentaneamente disattivato il sistema di sicurezza del nastro.

Le sue condizioni sono apparse subito gravi. Immediati i soccorsi: il lavoratore è stato trasportato in elicosoccorso all’ospedale Torrette di Ancona per un intervento di microchirurgia specifica.

Sul nuovo infortunio, il quarto negli ultimi 4 giorni in Abruzzo, sono in corso indagini dei Carabinieri di Lanciano, Asl, Ispettorato del Lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *