I sindaci chiedono a Pupillo di sistemare urgentemente la strada provinciale Lanciano-Fossacesia

I sindaci di Fossacesia, Rocca San Giovanni, Mozzagrogna e Santa Maria Imbaro hanno inviato una lettera al presidente della Provincia di Chieti, Mario Pupillo, per chiedere soluzioni urgenti e definitive al fine di scongiurare la chiusura della strada provinciale Lanciano-Fossacesia. Non è la prima volta che i primi cittadini dei quattro Comuni attraversati dalla strada provinciale scrivono alla Provincia per denunciare le condizioni indecorose e pericolosissime in cui versa l’importante arteria viaria.

«Abbiamo ricevuto molte petizioni di protesta di cittadini stanchi di percorrere una strada ridotta alle condizioni di una mulattiera – si legge nella nota scritta dai sindaci. – La strada è impercorribile a causa della presenza di buche profonde e disseminate ovunque, manto stradale totalmente sconnesso, mancanza di segnaletica e di illuminazione in diversi incroci e folta presenza di vegetazione infestante che in molti tratti occupa la carreggiata».

I quattro sindaci chiedono pertanto il rifacimento del manto stradale, il taglio sistematico di piante ed erbacce e il rifacimento della segnaletica al fine di ridare decoro, ma soprattutto sicurezza, ad una strada di fondamentale importanza. È comunque importante precisare che anche la strada provinciale San Vito-Lanciano è nelle stesse identiche condizioni di quella che collega Lanciano e Fossacesia, per cui si auspica che anche i sindaci Emiliano Bozzelli, Giovanni Di Rito e Massimiliano Berghella (rispettivamente primi cittadini di San Vito Chietino, Rocca San Giovanni e Treglio) inoltrino una lettera a Pupillo per chiedere, anche in questo caso, il rifacimento urgente del manto stradale e il taglio periodico della vegetazione infestante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *