Precipita e muore in una escursione alla cascata del Fosso della Cavata

Precipitata accidentalmente da un costone di roccia da un’altezza di 10 metri. Una 31enne di Basciano, in provincia di Teramo, Giuseppina Manetta, ha perso la vita oggi nei pressi della cascata del Fosso della Cavata, ad un’altezza di 1700 metri sul livello del mare. L’allarme è stato lanciato poco prima delle ore 11 al personale della stazione Carabinieri Forestali ente parco di Rocca Santa Maria, che  attivavano i soccorsi. Sul posto accorreva il soccorso alpino e all’eliambulanza del 118, ma per la Manetta non c’è stato nulla da fare. La salma della donna  è stata recuperata e trasportata presso l’obitorio dell’ospedale civile di Teramo. Il p.m. della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo, ha disposto l’esame autoptico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *