I ladri portano via la statua del Cristo degli Abissi a Vallevò

Non si tralascia più nulla, tutto è buono per fare bottino. Persino la statua del Cristo che nel lontano agosto 1994, è stata posta nel tratto di mare di Vallevò, lungo il litorale di Rocca San Giovanni. L’opera, una scultura in bronzo posta a 6-7 metri di profondità, alta 80 centimetri e del peso di 15 chili, era stata realizzata dal Maestro Vito Pancella, ed era diventata nel tempo luogo di devozione, ma anche una attrazione turistica.

Ad accorgersi del furto i sub della Associazione Subacquea “Orsa Minore” di Lanciano, che ieri si sono recati sui fondali per le consuete operazioni di pulizia e manutenzione ordinaria; con sgomento hanno potuto constatare che la statua era stata trafugata. Il furto, è stato denunciata ai Carabinieri di Fossacesia.

L’associazione condanna l’esecrabile gesto che colpisce tutta una comunità locale che è stata privata di quello che era ormai non solo un simbolo religioso, ma anche una occasione di incontro e festeggiamento annuale con la tradizionale fiaccolata in mare della pima domenica di agosto, ed una attrattiva turistica che contribuiva ad impreziosire il nostro mare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *