Vasto: due minorenni arrestati per violenza sessuale, riduzione in schiavitù, e violenza privata

I Carabinieri della Compagnia di Vasto hanno tratto in arresto questa mattina due minorenni. I fermi sono scaturiti in seguito ad una indagine per la quale ai due sono state contestate le accuse di riduzione in schiavitù, violenza sessuale di gruppo, violenza privata e cessione aggravata di sostanze stupefacenti.

La vicenda che ha portato all’arresto dei giovani, è stata illustrata nel corso di una conferenza stampa convocata nella sede della Compagnia di Vasto. La vittima dei due minorenni è una ragazza, oggi 16enne. Le indagini sono partite dopo che un coetaneo della giovane, ha avuto modo di ascoltare cosa era costretta a subire da circa due anni. L’amico ha così deciso di raccontare tutto ai carabinieri che, pezzo dopo pezzo, sono riusciti a mettere insieme i tasselli di una squallida storia. I due fermati, da quel che si è saputo, tenevano sotto scacco la ragazza, minacciando di mettere sui social i filmati degli incontri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *