Pescara: furti, truffe e rapine. La polizia opera 3 arresti

La Squadra Volante di Pescara, dopo averlo rintracciato, ha eseguito un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Pescara D.F., nei confronti di un 32enne pescarese, che deve espiare la pena detentiva definitiva di 3 anni  11 mesi e 26 giorni di reclusione, per numerosi reati contro la persona ed il patrimonio, tra i quali si si evidenziano molteplici truffe via web. Il predetto è stato pertanto condotto presso la locale casa circondariale.

Nella notte una pattuglia traeva in arresto B.M., 57enne pescarese, destinatario di un ordine di esecuzione per l’espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, dovendo scontare la pena residua di 1 anno e mesi 4 di reclusione, essendo stata condannata per varie tipologie di reati contro il patrimonio, tra cui truffe e frodi informatiche. 

Ieri, presso un centro di consulenza aziendale di Pescara, su richiesta del personale in servizio, gli agenti identificavano e fermano un cittadino romeno di 52 anni, che poco prima dalla reception aveva rovistato tra i cassetti del bancone ed aveva afferrato soldi. L’uomo, pregiudicato  per aver commesso vari delitti contro il patrimonio (furti, rapine, furti in abitazione) veniva fermato e arrestato in flagranza di reato per tentato furto aggravato. In giornata odierna veniva convalidato l’arresto e sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *