Gattini gettati nel fiume Feltrino a San Vito Chietino

La crudeltà nei confronti degli animali purtroppo non ha limiti. Nei giorni scorsi a San Vito Chietino una persona, non ancora identificata dalle forze dell’ordine, ha infatti gettato tre gattini, chiusi in buste di plastica, nel fiume Feltrino nel tratto compreso tra il ponte e il campeggio Costa d’Argento condannati così ad annegare. Per quanto si sa i piccoli felini stavano con la loro mamma, una gatta di colore bianco, che probabilmente è stata uccisa dalla stessa persona che ha lanciato i gattini nel fiume. Per fortuna i micetti sono stati salvati in tempo e affidati alle cure dei soci della LIDA sezione di Ortona (acronimo di Lega Italiana dei Diritti dell’Animale). Ora è caccia all’uomo che, se individuato, dovrà rispondere del reato di abbandono, maltrattamenti e uccisione di animale.

«Chi commette un reato contro gli animali è sicuramente un soggetto pericoloso – ha affermato Paola Stollavagli della LIDA ortonese. – Per questo grave fatto abbiamo quindi già sporto denuncia ai carabinieri della locale stazione nei confronti di ignoti. Cerchiamo testimoni per scoprire il colpevole di questa gratuita cattiveria che, con molta probabilità, prima di compiere l’insano gesto, è stato visto da qualcuno nei pressi degli stabilimenti balneari o dei ristoranti di San Vito Marina. Lanciamo pertanto un appello a chi ha informazioni utili alle indagini che può chiamare il canile di Ortona allo 085.9062330, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. È possibile comunque rivolgersi al comando polizia municipale di San Vito Chietino per rilasciare eventuali dichiarazioni».