Mario Gatti è il nuovo Segretario della FNP CISL AbruzzoMolise

Oggi a Montesilvano all’Hotel Residence Serena Majestic si è svolto il Consiglio Generale della Federazione dei Pensionati della CISL AbruzzoMolise che ha eletto Mario Gatti Segretario Generale.

Alla riunione, che ha sancito l’elezione Gatti alla guida della FNP CISL AbruzzoMolise, erano presenti Leo Malandra, Segretario Generale della CISL Abruzzo Molise, Patrizia Volponi, Segretaria Nazionale e Reggente della Federazione, e Marco Maurizio Colombo, Segretario Nazionale Organizzativo.

Il neo segretario della FNP CISL AbruzzoMolise, di origine avezzanese, nato nel 1950, ha iniziato a lavorare nel 1972 in Ferrovia dello Stato per poi diventare un quadro in Trenitalia. Nella sua esperienza lavorativa all’interno dell’azienda italiana si è occupato di sicurezza. Mario Gatti sin da subito si è iscritto alla Federazione della Cisl dei trasporti e negli anni ’80 è iniziato il suo impegno sindacale.

I lavori della giornata si sono aperti con la relazione introduttiva della Segretaria Patrizia Volponi che, dopo aver fatto il punto sulla situazione politica sindacale nazionale, ha sottolineato la necessità di  una legge nazionale sulla non autosufficienza, adeguatamente finanziata, – “ l’Italia non ha riorganizzato in maniera organica il suo sistema assistenziale ed una politica nazionale per la non autosufficienza. Il tema della tutela delle persone non autosufficienti e delle loro famiglie deve essere al centro dell’agenda politica del nuovo Governo, – ha affermato la Segretaria nazionale dei pensionati. Solo attraverso l’azione di negoziazione sindacale con il Governo si possono ottenere risultati importanti, come è avvenuto per gli emendamenti correttivi nella legge di bilancio e l’accordo governo-sindacati siglato il 28 settembre 2016 sulle Pensioni”.

Leo Malandra, nel suo intervento, ha ricordato l’iniziativa unitaria, insieme alle federazioni dei Pensionati e del Pubblico Impiego SPI – FNP – UILP,  FP CGIL – FP CISL – FPL UIL, sulla raccolta firme per la petizione popolare sui temi del Super Ticket, la riduzione delle liste di attesa, della programmazione delle strutture territoriali e della medicina di Genere. “L’organizzazione sindacale si è impegnata in ogni territorio in un’azione capillare di sensibilizzazione verso i temi della sanità, del sociale e delle pensioni. Dopo una lunga battaglia in Abruzzo siamo riusciti ad ottenere la rimodulazione del superticket grazie ad un’intesa tra l’assessore alla Sanità della Regione, Silvio Paolucci, e i sindacati. Un buon accordo e un risultato importante, frutto di un’azione sindacale che ci ha visto protagonisti nella campagna contro il superticket di 10 euro che aveva avuto ricadute inique nei confronti dei cittadini. – ha continuato il Segretario della CISL Abruzzo Molise. Il 73,5% dei nostri pensionati in Abruzzo e in Molise percepisce un assegno inferiore a 750 euro, per questo ha bisogno di avere risposte dalle nostre istituzioni nazionale, regionali e comunali contrattando programmi, proposte e azioni.

La FNP vuole  aprire tavoli vertenziali attraverso lo strumento della concertazione con gli enti locali sui temi del sociale e di quelli fiscali. Per il segretario Nazionale Organizzativo, COLOMBO la riforma fiscale deve essere una delle priorità che il Governo dovrà affrontare e su cui è necessario aprire un confronto serio.“Il Paese, l’Abruzzo e il Molise hanno bisogno di una politica fiscale, redistributiva, progressiva, orientata a sostenere la famiglia ed aiutare le coppie nel loro desiderio di genitorialità. Per ottenere un sistema più equo è necessario intensificare la lotta all’evasione, incrociando le banche dati,e facendo emergere il lavoro sommerso.  Il governo dovrà continuare il confronto con le organizzazioni sindacali  per cercare e negoziare soluzioni che scongiurino lo scontro generazionale – dichiara COLOMBO. Siamo di fronte ad una nuova stagione d’impegno e il sindacato è chiamato a nuove responsabilità in modo particolare nei territori”.

Nel suo discorso d’insediamento, Mario Gatti ha rivolto la sua attenzione alle persone anziane non autosufficienti, ai disabili, ai bambini poveri,  bisognosi di assistenza e di cure perché sono loro le fasce più deboli e  che subiscono  le politiche dei tagli.

“E’ importante misurarsi con una società che sta cambiando rafforzando la concertazione,  per raggiungere il bene comune e dare maggiori certezze, tutele e servizi efficaci ai nostri pensionati, – ha ricordato il neo Segretario della Federazione dei Pensionati Abruzzo Molise -. “Vogliamo un sindacato che guardi alle persone, orientato  verso la solidarietà e l’aiuto  e pronto ad intervenire in modo concreto verso i problemi economici e sociali. Un’organizzazione capace di costruire una rete sociale sul territorio attraverso una formazione dei propri dirigenti e rappresentanti sindacali. Una Federazione interregionale dei pensionati che guarda verso un sindacato, riformista e autonomo, che cresca nelle province d’Abruzzo e del Molise e che sappia operare con efficacia nelle tante partite della rappresentanza. La Fnp Abruzzo Molise vuole espandere la “contrattazione sociale” cercando di rappresentare e coinvolgere tutti, favorendo la partecipazione, cercando di interpretare al meglio i nuovi bisogni, diffondendo il senso di sentirsi comunità aperta e disponibile, – ha concluso così il neo Segretario della FNP nel suo intervento ringraziando tutti della fiducia”.

Mario Gatti per i prossimi anni sarà accompagnato da una segretaria composta da  Liliana Cicolini, Salvatorino Puglia e Gino Venanzi.