Mobilità sostenibile sulla Costa dei Trabocchi, a Fossacesia la firma della convenzione

La mobilità sostenibile, imprenscindibile per far decollare il turismo sulla Costa dei Trabocchi, è rendere il più efficiente possibile il servizio dei bus pubblici. Offrire cioè una vera alternativa all’uso delle auto private, salvaguardando l’ambiente. E’ questo il senso della convenzione sottoscritta oggi a Palazzo dei Priori, a Fossacesia, per l’avvio della ‘Linea dei Trabocchi’ promossa dal Legambiente, PMC Abruzzo Innovazione Turismo, DMC Costiera dei Trabocchi, DMC Sangro Aventino, FIBA Abruzzo, le autolinee Donato Di Fonzo, TUA, Sangritana e Autoservizi Cerella. Alla presentazione, l’Assessore regionale al Turismo Giorgio D’Ignazio, l’Assessore regionale Mario Mazzocca, che ha delega alla Politica generale e strategica delle aree protette, il presidente della Provincia di Chieti, Mario Pupillo, i sindaci di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, di Rocca San Giovanni, Gianni Di Rito, l’assessore comunale di Vasto, Paola Cianci, il presidente regionale di Legambiente, Giuseppe Di Marco.

La firma per l’avvio della Linea dei Trabocchi

La convenzione, come detto, incoraggia lo sviluppo dei collegamenti effettuati in autobus su lunghe distanze e tratte di prossimità e offre alternative all’uso delle auto private, nell’intento di contribuire a ridurre le emissioni di CO2, l’inquinamento atmosferico, la congestione delle stradale e favorire l’intermodalità e la sicurezza negli spostamenti a costi vantaggiosi. “Le aziende di trasporto che hanno aderito alla convenzione, metteranno a disposizione l’offerta di linee in esercizio sulla Costa dei Trabocchi, generando agevolazioni all’utenza – ha spiegato il Presidente della Di Fonzo, Alfonso Di Fonzo. In termini pratici, un passeggero che da una località dell’interno della provincia di Chieti raggiunge una delle località che vanno da Rocca San Giovanni a San Salvo, riceverà dalle strutture balneari aderenti un omaggio giornaliero pari alla durata del proprio titolo di viaggio. Se invece il turista arriverà da Roma o Napoli, vedrà applicato un rimborso del tagliando di viaggio in una delle strutture alberghiere aderenti proporzionale alla durata del soggiorno.

Soddisfatto Giuseppe Susi, presidente regionale della FIBA Abruzzo, che ha lavorato per due anni per mettere insieme tutti gli attori che hanno aderito all’iniziativa, che ha definito importante la giornata in quanto “favorisce la consapevolezza del tema della mobilità, aspetto centrale nello sviluppo anche turistico della Costa dei Trabocchi”.

Sul turismo come opportunità occupazionale, si è soffermato il sindaco di Fossacesia: “Dobbiamo favorire iniziative che creano lavoro in questo settore – ha detto Di Giuseppantonio -. Non possiamo continuare a immaginare che la forte domanda di lavoro possa trovare delle risposte nell’industria. Lo sviluppo della Costa dei Trabocchi è quindi fondamentale”.