Gustando il Medioevo a San Vito Chietino

Un salto nel Medioevo con spettacoli teatrali, cortei, stand enogastronomici, armigeri, artigiani dell’epoca e musica medievale. Il tutto nella suggestiva cornice del centro storico di San Vito Chietino. La manifestazione, denominata “Gustando il Medioevo”, si svolgerà da venerdì 3 a domenica 5 agosto prossimi. Ogni giorno si potrà assistere, alle ore 18, alla partenza, da corso Giacomo Matteotti, del corteo storico con i tipici abiti dell’epoca. Alle 18,15 saranno aperti gli stand enogastronomici e degli artigiani del Medioevo che realizzeranno tipici oggetti di quel lontano periodo storico. Alle 19 inizieranno invece i vari spettacoli a cura dei vari gruppi ospiti in corso Trento e Trieste nella zona Colle. Alle 21 spettacolo teatrale “Alla corte di re Ladislao” che si svolgerà presso il Teatro due Pini. Alle 22,30 di venerdì 3 agosto spettacolo di “Pigus lo Giullare” al belvedere Marconi. Alle 22,15 di sabato 4 agosto dimostrazione di volo libero a cura dell’associazione “Le Ali della Terra”, mentre alle 22,40 spettacolo di “Pigus lo Giullare” entrambi al belvedere Marconi. Alle 22,15 di domenica 5 agosto spettacolo degli Armigeri del Re, mentre alle 22,40 spettacolo di Musica Medievale a cura dei “Picari frentani” entrambi al belvedere Marconi. Nelle tre giornate, invece, spettacolo teatrale dell’associazione “Rievocando Sanctum Vitum” nel Teatro Due Pini (venerdì e sabato, alle 21 e alle 22, mentre domenica alle 21,30 e alle 22,30). Tutti i giorni sarà possibile degustare piatti tipici abruzzesi presso “La locanda de lo soldato”. Saranno ospitati il gruppo storico “I Farnese”della Città di Ortona, “Pigus lo Giullare”, “Le Ali della Terra” della Città di Senigallia e “I Picari Frentani”. Negli stand enogastronomici sarà possibile degustare in particolare “La pizza come piace al Re”, arrosticini e panini con la salsiccia e i tipici cellipieni di San Vito. Gli artigiani che parteciperanno alla kermesse saranno Vito Piccinino (artigiano del cuoio) e Andrea Tomassini (artigiano de lo Tamburo). Venerdì 4 agosto saranno esposti ben 12 rapaci tra diurni e notturni a cura dell’associazione “Le Ali della Terra”; mentre il gruppo storico “I Farnese” esporrà abiti delle figure note del 1500 di Ortona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *