Appuntamenti in Abruzzo

E’ ai nastri di partenza la terza edizione del Città Sant’Angelo Music Festival, che si svolgerà dal 3 al 5 agosto prossimi a Città S. Angelo, in tre diverse location del centro storico del borgo. Il Festival di musica classica, organizzato dalla Fondazione Nicola Polidoro e dal Comune di Città Sant’Angelo con la direzione artistica del M° Alessandro Mazzocchetti,  ha lo scopo di portare la musica di qualità in uno dei borghi più belli d’Italia e ormai tra i più famosi a livello internazionale, visto che è stato classificato dalla rivista americana Forbes al sesto posto tra i posti migliori al mondo in cui vivere. Quest’anno il Festival sarà articolato in tre concerti serali, tutti alle ore 21, nel primo week end di agosto. I primi due sono concerti cameristici: il 3 agosto, nella piazzetta IV novembre, adiacente al Teatro comunale, lo Sketch Brass Quintet (quintetto di ottoni) presenterà un repertorio di brani di Bernstein, Bacalov e Nino Rota.  Il  4 agosto,  al Teatro Comunale, il trio Aceto (clarinetto), Pierdomenico (pianoforte) e Rana (violoncello) interpreterà musiche di Brahams e Schumann. Ma sarà Gioacchino Rossini il protagonista del Festival. Il concerto sinfonico di chiusura, con l’orchestra del CSA Music Festival e il Coro Polifonico “Le voci del Borgo” diretto da Alessandro Mazzocchetti, con la partecipazione del soprano Nataliia Vasyliuk, della mezzosoprano Camilla Antonini, del tenore Lorenzo Izzo, del basso Lorenzo Malagola Barbieri, sarà un  “GALA’ ROSSINIANO” in quanto interamente dedicato a Gioacchino Rossini a 150 anni dalla morte. Dopo l’apertura del concerto con la celebre sinfonia della Semiramide, il programma prevede l’esecuzione delle maggiori arie e sinfonie del compositore pesarese. Inserito anche tra le manifestazioni ufficiali delle celebrazioni ministeriali di “Rossini150” (http://www.gioachinorossini.it/it/celebrazioni/citta-santangelo-music-festival-pescara) il Galà rossiniano ha già avuto un riconoscimento nazionale che ne ha decretato il valore per il livello musicale e lirico. Aspettative che non saranno deluse per gli appassionati che vorranno partecipare all’evento, che si svolgerà all’interno della collegiata di San Michele Arcangelo, alle ore 21.

2^ edizione del “Convivum artis – il baratto”

Sabato 14 luglio alle ore 10,30 presso la sala Figlia di Iorio della Provincia di Pescara si terrà la conferenza stampa di presentazione del 2° “Convivium artis – il baratto” dell’accademia teatrale Arotron. Interverranno: Franco Mannella, fondatore e direttore artistico dell’accademia teatrale Arotron; Gianni Colangelo, artista e docente di arti figurative dell’accademia teatrale Arotron; Mania Mehrabi, responsabile dell’organizzazione e della comunicazione dell’accademia teatrale Arotron; Antonio Di Marco, presidente della Provincia di Pescara; Sandro Marinelli, sindaco di Pianella; Lorenzo Sospiri, consigliere regionale; Leila Kechoud, consigliera della provincia di Pescara. Parteciperanno inoltre i docenti e gli allievi dell’accademia teatrale Arotron. Al termine della conferenza stampa l’accademia teatrale Arotron sarà lieta di offrire a quanti interverranno una gustosa colazione all’insegna del baratto. Patrocinato dalla Provincia di Pescara e dal Comune di Pianella, il Convivium artis, che quest’anno è alla sua seconda edizione, sarà una grande festa delle arti che dal 18 al 22 luglio 2018 si terrà presso il semianfiteatro del belvedere Pietrolungo, sulla via meridionale di Pianella, dove a esibirsi saranno artisti locali e di fama nazionale, come Rossana Casale, Chiara Colizzi, Emiliano Coltorti, Francesca Draghetti, Christian Iansante, Massimiliano Manfredi, Franco Mannella, Selvaggia Quattrini e Roberto Stocchi. Le cinque serate dell’evento, che dà seguito al percorso già iniziato negli anni passati dall’accademia teatrale Arotron con le precedenti edizioni della “Festa delle arti” sempre a Pianella, saranno rispettivamente dedicate a doppiaggio, letteratura e poesia, musica, arti visive e teatro, con spettacoli a ingresso completamente gratuito e all’insegna del baratto; l’obiettivo dell’evento è quello di avvicinare un pubblico sempre più ampio alla frequentazione dell’arte in tutte le sue forme, in una logica di incontro-confronto-condivisione, che dia vita a un festival di ampio respiro, capace inoltre di promuovere il territorio ed esaltarne le eccellenze artistiche e culturali.

I Boomdabash in concerto a Vasto

Il “Barracuda Summer Tour 2018” dei Boomdabash toccherà anche Vasto. La nota band reggae di origine salentina, protagonista del tormentone “Non ti dico no” che vede la partecipazione di Loredana Bertè in rotazione da maggio scorso su tutte le radio, sarà in concerto nell’area eventi del Baja Village il 9 agosto. Insomma una straordinaria occasione per poter ascoltare dal vivo e cantare il famoso ritornello “questa sera non ti dico no… arriviamo in Cina in autostop, puoi chiedermi la luna, tanto la conosco, questa sera non ti dico no.. domani non lo so” e tanti altri successi del gruppo che ha da sempre manifestato la dote di saper mixare sapientemente in un tutt’uno davvero inedito e sorprendente elementi raggae, souldrum and bass e hip hop. L’evento, organizzato da Baja Village in collaborazione con Progetto Sud Festival, prevederà in apertura un dj set e un gruppo spalla; sarà allestita un’area food all’interno dello spazio dedicato al concerto; mentre l’apertura dei cancelli è prevista per le ore 19. I biglietti sono acquistabili on line su www.ciaotickets.com e in tutti i punti vendita autorizzati e i primi duecento biglietti avranno un prezzo promozionale di 13 euro. I Boomdabash sono peraltro freschissimi dell’uscita del loro nuovo lavoro discografico “Barracuda”, dal quale prende il nome la tournée, uscito lo scorso 15 giugno. Il disco contiene 12 brani inediti tra i quali “Barracuda” realizzato in feat con Fabri Fibra e Jake La Furia.

L’Orchestra Sinfonica Abruzzese e la voce di Michele Mirabella al Palazzo dell’Emiciclo

Il primo dei tre concerti dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese all’interno della manifestazione “I Cantieri dell’Immaginario” vi aspetta domenica 15 luglio alle 21.30 nella splendida cornice del cortile del Palazzo dell’Emiciclo. Protagonisti l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e la voce di Michele Mirabella. Nel concerto “Michele Mirabella racconta…”, il regista, autore e attore di teatro, cinema e televisione ci accompagna in una guida all’ascolto con diramazioni di ordine storico e letterario-musicale di preziose pagine musicali eseguite dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese. Il programma prevede una prima parte dedicata ad alcune delle Sinfonie più note di un gigante della musica come Gioacchino Rossini, da Il barbiere di Siviglia a La cambiale di matrimonio, passando per La scala di seta, Il signor Bruschino, L’italiana in Algeri.  La seconda parte del concerto racchiude invece tre pagine celeberrime del melodramma italiano, dalla più antica, Canzone di Lindoro di Paisiello, alle due più moderne: Preludio da Traviata di G. Verdi e Intermezzo da Cavalleria Rusticana di P. Mascagni. L’intento è sottolineare il valore del melodramma nella storia italiana e nella storia della cultura italiana.

Casalbordino, presentazione “La nudità dell’anima” di Filomena Piccirilli

L’Associazione Culturale Nuovo Umanesimo torna anche quest’anno con un nuovo ciclo di incontri letterari in vari luoghi della nostra comunità. Il primo appuntamento sarà il 15 luglio alle 21 in Largo del Forte (accanto la Chiesa SS Salvatore) con la scrittrice Filomena Piccirilli che ci presenterà il suo libro “La nudità dell’anima”, accompagnata dalle musiche del maestro Guerino Taresco. in caso di maltempo l’evento si terrà presso la Biblioteca Comunale in Piazza Garibaldi. Filomena Piccirilli (Vasto, 1987) ha conseguito la laurea con lode in Filosofia (Logica) presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, discutendo una tesi sulla teoria soggettivista della probabilità. Terminati gli studi, ha vissuto per tre anni in Inghilterra, dove ha imparato la lingua e a convivere con usi e costumi del Devon lavorando, scrivendo e tenendo esibizioni musicali. Un corpo può essere scoperto, spogliato, ma non potrà mai essere nudo… Perché la “nudità” non si riferisce ai centimetri di pelle offerti allo sguardo di un passante, ma alle emozioni, ai pensieri, ai sentimenti. Solo nella misura in cui abbiamo il coraggio di svestire la nostra anima possiamo mostrare la nostra essenziale nudità e far dono della nostra peculiare bellezza. Dopo il 15 luglio gli appuntamenti successivi saranno l’8 agosto alle 21, sempre in Largo del Forte, con “Non chiesi mai quale fosse il suo nome” di Alessandra Petrarca e il 18 agosto alle 21, presso l’Hotel Calgary, con Cristina Mosca e “Con la pelle ascolto”.