Arrestato stalking per minacce gravi, danneggiamento, tentata violazione di domicilio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

La polizia di Pescara ha arrestato un pluripregiudicato pescarese, C.F. di anni 22, che ha tentato di introdursi all’interno di un’abitazione di una donna con la propria famiglia, da tempo sottoposta ad atti persecutori da parte del giovane. Gli agenti della  Squadra Volante sono intervenuti presso la locale Via Caduti per Servizio, riuscivano ad intervenire tempestivamente prima che il malfattore riuscisse ad accedere dentro la casa, avendo in parte già scardinato il portone a calci. In presenza dei poliziotti l’uomo continuava a minacciare di morte la donna, la quale, essendo peraltro in stato di gravidanza è stata poi costretta a ricorrere alle cure del 118 accusando un malore. In presenza dei poliziotti C.F. non desisteva dal minacciare la vittima ed improvvisamente tentava di scappare. Vistosi raggiunto e bloccato lo stalker si è scagliato anche contro gli agenti procurando loro lesioni dopo averli colpiti a pugni. Accertamenti di polizia giudiziaria permettevano di appurare che già da tempo la donna era sottoposta a continue minacce, intrusioni in casa e persecuzioni dall’uomo, verosimilmente a causa delle avances ricevute ma non ricambiate. Il predetto è stato pertanto tratto in arresto in flagranza di reato e condotto presso la locale casa circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *