Autovelox sull’Asse Attrezzato pizzica automobilista che sfreccia a 150km/h

550 le infrazioni contestate dalla Polstrada di Chieti da inizio anno, 28 solo nei primi 15 giorni del mese di luglio. Tolleranza zero nei confronti di tutti gli automobilisti che a causa di alcune condotte di guida pericolosissime (eccessi di velocità e distrazione) mettono in costante pericolo la propria e altrui incolumità.  È questo l’obiettivo che si è posto il Comandante della Polstrada di Chieti, Fabio Polichetti, che nel periodo dell’esodo estivo, caratterizzato da un aumento del flusso veicolare, ha intensificato le pattuglie e i servizi di polizia stradale al fine di prevenire e contrastare i gravi fenomeni infortunistici, che soprattutto nell’ultimo periodo stanno caratterizzando la nostra provincia. Intensificati  innanzitutto i servizi autovelox, specie nell’asse attrezzato, e i servizi tele laser (che permettono una contestazione immediata dell’infrazione) quest’ultimi sulle principali arterie stradali di lunga percorrenza. Schierate anche pattuglie in borghese, al fine di sanzionare anche i furbetti del lampeggio, coloro che hanno la cattiva abitudine di segnalare con il lampeggio la postazione di Polizia impegnata nel contrasto degli eccessi di velocità.

Proprio nella giornata di ieri un automobilista è stato sanzionato, per l’utilizzo improprio degli abbaglianti, mentre era intento ad avvisare della postazione di Polizia, non si aspettava però che stava lampeggiando proprio ad una pattuglia della Polstrada in borghese, per lui 41 euro di sanzione e 1 punto decurtato dalla patente.

Nei prossimi giorni verranno intensificate le pattuglie in borghese anche al fine di contrastare l’ormai diffuso fenomeno dell’utilizzo degli smartphone alla guida, che sono la principale causa di incidenti stradali.

Sanzionato anche un 50 enne residente a Pescara, mentre percorreva l’asse attrezzato, direzione Chieti–Pescara, ad una velocità di oltre 150 km/h (limite previsto 90 km/H), gravissime le sanzioni a cui andrà in contro, oltre mille euro di sanzione, la perdita di 10 punti dalla patente e la sospensione della stessa da 6 a 12 mesi. I servizi verranno ulteriormente incrementati nei prossimi giorni al fine di garantire una maggiore sicurezza stradale e l’incolumità degli automobilisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *