Incompatibilità di D’Alfonso, il tribunale civile respinge ricorso del M5S

Il tribunale civile de L’Aquila ha respinto il ricorso del Movimento 5 Stelle sull’incompatibilità di Luciano D’Alfonso e sul ruolo di presidente della giunta regionale abruzzese e di senatore.

I giudici si erano riservati la decisione dopo l’udienza che si è svolta ieri. Nella sentenza emessa oggi hanno accolto la tesi difensiva, secondo la quale la scelta tra le due cariche elettive dovrà essere effettuata dopo la convalida, da parte della Giunta per le elezioni del Senato, della elezione a senatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *