Inizia oggi a Fossacesia la 10ª edizione del Festival dell’Armonia

Prenderà il via oggi a Fossacesia la decima edizione del “Festival dell’Armonia”, festival internazionale di musica antica e teatro con incontri internazionali di arte e cultura del circuito internazionale “Marenostrum”.

L’evento, che si concluderà giovedì 5 agosto, è stato promosso dall’associazione culturale Itaca, in collaborazione con il Comune, i Padri Passionisti dell’abbazia di San Giovanni in Venere e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Regionale, della Provincia di Chieti e della direzione artistica del duo europeo Commedia Nova. Scenari del festival saranno l’abbazia di San Giovanni in Venere e l’ottocentesco palazzo Mayer, situato in piazza del Popolo. Il festival propone quest’anno una serie di interessanti eventi. Si inizia quindi alle 19,30 di oggi con una mostra fotografica per il 10° anniversario del Festival dell’Armonia nel chiostro dell’abbazia di San Giovanni in Venere a cura di Renato Zender (Berlino). Alle 20 apertura del festival. Interverranno le autorità presenti, la direzione artistica e la presidente dell’associazione Itaca. Il prof. Giulio Luchetta, dell’Università di Chieti, esporrà quindi una sua relazione dal titolo “Oh gran bontà de’ cavalieri antiqui” sul tema dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto. 

Lunedì 30 luglio, alle ore 21,30, sempre in abbazia con Orlando Furioso, concerto scenico con musica medievale e rinascimentale con il Duo Europeo Commedia Nova composto da Gaby Bultmann e Daniele Ruzzier, spettacolo di canto, recitazione, danza, organo portativo, salterio, flauti e mazhar.

Giovedì 2 e sabato 4 agosto, dalle 10 alle 12, nel Museo Palazzo Mayer workshop di coro “Il canto sacro nel Medioevo” con Gaby Bultmann.

Venerdì 3 agosto, dalle 10 alle 12, sempre nel Museo Palazzo Mayer workshop di lettura “Amore e furore nell’Orlando di Ariosto” con Daniele Ruzzier. È prevista la partecipazione dei coristi del Workshop corale al concerto finale. Sabato 4 agosto, alle 21,30, nell’abbazia di San Giovanni in Venere sarà messa in scena “La danza del drago” con l’organo di bocca cinese. Si tratta del un concerto virtuoso Wu Wei, con l’utilizzo di vari strumenti musicali tra i quali sheng, erhu, bawu, violino a testa di cavallo. Musica antica cinese con opere di Vivaldi, Stefano Pierini, Wu Wei e improvvisazioni sull’Ariosto. Infine domenica 5 agosto, alle 22, nella cripta dell’abbazia di San Giovanni in Venere suggestivo concerto di musica sacra medievale a lume di candela. Per info 333.1167312 (Daniele Ruzzier) oppure 339.1472373 (Marisa De Filippis).       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *