I carabinieri di Chieti arrestano il boss dell’Ndrangheta, Simone Cuppari

Simone Cuppari, capo della omonima cosca reggina proveniente da Brancaleone, è stato arrestato dai Carabinieri di Chieti in un’abitazione della provincia di Bergamo. Cuppari, elemento di spicco di un’associazione per delinquere di stampo mafioso dedita prevalentemente a narcotraffico e riciclaggio, con base a Francavilla al Mare e ramificazioni in tutta Italia, era già sfuggito alla cattura nel mese di febbraio 2017 nel corso dell’operazione “Design”. Su di lui pende una condanna a 28 anni di reclusione, e tre ordini di custodia.

Alle ore 11.30, al Comando dei Carabinieri Abruzzo e Molise, a Chieti, si terrà una conferenza stampa per illustrare i particolari della brillante operazione dei militari dell’Arma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *