ATER Lanciano-Vasto, si sblocca la vertenza con i sindacati degli inquilini

Si è svolto l’auspicato incontro tra il nuovo commissario dell’ATER Lanciano-Vasto e i sindacati degli inquilini per rappresentante dell’ente la gravità del ritardo rispetto alla stipula della convenzione col sindacato, ritardo che ha ostacolato il diritto alla rappresentanza sindacale degli assegnatari ERP.

Il commissario Gionni Forchetti dopo aver compreso il problema ha prontamente affermato la propria disponibilità a concludere l’atto di stipula nel più breve tempo possibile ed è stato fissato un secondo appuntamento, da definire nella seconda metà di agosto, in modo tale da poter concludere velocemente questa prima fase.

“Mettendo la parola fine a questa lunga attesa potremo finalmente iscrivere al nostro sindacato per la casa, AS.I.A. USB, gli assegnatari che vogliono veder ristrutturati i propri alloggi, esercitando così il diritto alla rappresentanza degli inquilini delle case popolari – afferma in una nota la sigla sindacale -. Una formalità che è la necessaria premessa per il lavoro da realizzare in vista di un tavolo ad hoc: quest’ultimo ci permetterà di portare le istanze degli assegnatari al fine di integrare i progetti dell’ATER riguardo gli interventi di manutenzione dei palazzi e degli alloggi pubblici. Per troppi anni le persone in difficoltà di Lanciano, residenti in alloggi dell’ATER, hanno dovuto subire i disagi dovuti alla mancanza di attenzione ed investimenti da parte delle istituzioni competenti. Da questo primo confronto abbiamo ottenuto rassicurazioni sulla volontà di invertire la rotta e pertanto saremo ben felici di collaborare al rilancio dell’edilizia residenziale pubblica nel territorio. Tuttavia le assicurazioni di un ascolto delle nostre rimostranze non abbasseranno la nostra guardia, svolgeremo con scrupolo, anche e soprattutto, la nostra funzione di vigilanza e controllo affinché il diritto ad una casa dignitosa venga garantito davvero agli assegnatari delle case popolari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *