A San Vito Chietino al via la riduzione dei rifiuti

Con una recente ordinanza il sindaco di San Vito Chietino, Emiliano Bozzelli, si rivolge alle famiglie e alle attività economiche, presenti sul territorio comunale, per cercare di ridurre al massimo i rifiuti che inquinano l’ambiente e che spesso si rinvengono nelle campagne, in mare e sulle spiagge, con gravissimi danni per l’ecosistema. «Abbiamo il dovere di preservare la nostra vocazione agricola e turistica del nostro territorio – ha chiosato Bozzelli – legata alle colline e alla Costa dei Trabocchi». Le finalità dell’ordinanza sindacale sono in particolare quelle di ridurre la produzione di rifiuti, soprattutto durante la stagione estiva, incrementare e valorizzare la raccolta differenziata diminuendo la percentuale di rifiuto secco, diminuire i costi di raccolta e smaltimento dei rifiuti a carico della collettività, diminuire l’utilizzo di materie prime non rinnovabili favorendo quelle rinnovabili e utilizzare feste, sagre e manifestazioni pubbliche per promuovere la cultura ambientale. Per attuare tutto ciò è importante però che tutte le attività commerciali, artigianali, di servizio e di ristorazione presenti sul territorio comunale distribuiscano ai loro clienti e avventori solo piatti, posate, bicchieri, cannucce e contenitori per alimenti non preconfezionati alla produzione, monouso in materiale biodegradabile o compostabile, oppure in materiale non monouso lavabile, come ceramica, vetro, vetroceramica, acciaio inox e legno. E ciò vale anche per famiglie e nelle occasioni di feste pubbliche e sagre. Per chi non osserva le nuove disposizioni del primo cittadino saranno applicate sanzioni amministrative che variano da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro. L‘ordinanza avrà la sua efficacia dal 1 gennaio del prossimo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *