Straordinari alla FCA Plastics Unit di Atessa, i Cobas proclamano lo sciopero

Ancora recuperi produttivi nel prossimo fine settimana imposti dalla Sevel, alla FCA Plastics Unit di Atessa ed a tutto l’indotto e i Cobas indicono lo sciopero per il recupero a straordinario nel turno di sabato 22 settembre, con inizio alle ore 6 e fino alle ore 14, mentre per il recupero a straordinario nell’intero turno notturno di domenica 23 dalle 22 alle 6 del giorno successivo.

Lo sciopero è indetto contro la politica aziendale di aumento dei ritmi e di utilizzo sfrenato degli straordinari; per l’aumento della occupazione, contro la riduzione dei posti di lavoro sulle linee: no alla intensificazione dello sfruttamento, si a nuove assunzioni. Lo sciopero è indetto per noi, per la nostra salute, le nostre famiglie, la nostra dignità.

“Siamo stati facili profeti – afferma il sindacato – non c’è weekend senza che i lavoratori vengano chiamati ad effettuare giornate di straordinario per soddisfare le esigenze Sevel. Durante la settimana lavoriamo duramente, ma pare che FCA questo non lo capisca! 15 giorni consecutivi di lavoro non sono, nè accettabili né umanamente sopportabile! E non basta la “collaborazione zelante” dei sindacati aziendali a rendere meno pesante la situazione. Abbiamo lavoratori somministrati e weekendisti sfruttati e ricattati perché non ancora stabilizzati, e rappresentano una garanzia per FCA che tutte le richieste da parte Sevel siano accettate. Ma i Cobas come interpreti delle esigenze dei lavoratori non possono accettare questo modello assunto dalla FCA Plastics Unit di Atessa, che calpesta e annienta la dignità dei lavoratori tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *