Guardia Costiera Vasto: 40 multe e ritiro di una patente di guida

La Guardia Costiera di Vasto ha svolto nell’ultimo periodo una serie di controlli nell’ambito del Porto di Vasto, rilevando molteplici illeciti e procedendo a sanzionare numerosi conducenti per le violazioni in relazione alla sicurezza stradale, elevando all’interno del porto circa 40 verbali amministrativi e procedendo anche al ritiro di una patente di guida.

È da registrare che proprio oggi una persona con l’auto in transito lungo la banchina adibita ad ormeggio dei pescherecci nel porto di Vasto ha causato un incidente con conseguente ferimento in maniera grave di una persona impegnata nelle operazioni di sbarco del pescato.

I militari della Guardia Costiera sono riusciti a rintracciare il trasgressore anche per mezzo delle telecamere di videosorveglianza ed hanno provveduto a relazionare dell’accaduto l’Autorità Giudiziaria procedendo agli accertamenti del caso.

L’infortunato nell’immediato è stato soccorso ed assistito dalle persone li presenti e dal personale della Guardia Costiera subito giunto in porto. Successivamente il ferito veniva trasportato in ambulanza presso l’ospedale dove è tutt’ora ricoverato.

Il personale del nucleo operativo portuale dell’Ufficio Circondariale di Vasto ha  individuato anche l’auto ed il relativo conducente che qualche tempo fa, con il favore della notte fonda, aveva distrutto le sbarre di accesso del porto di Vasto rendendole inservibili. L’attività investigativa ha avuto inizio immediatamente dopo l’evento per iniziativa del personale della Guardia Costiera che ha raccolto testimonianze ed informazioni necessarie svolgendo i primi accertamenti sulla consistenza del danno.

Nei giorni e nelle settimane successive sono stati raccolti gli elementi per giungere all’individuazione del responsabile, anche grazie allo studio dei filmati delle telecamere di videosorveglianza. Una volta individuati i dati sia del proprietario che del conducente, residente a Campobasso, si procedeva a convocare i diretti interessati per ricostruire l’intera dinamica dei fatti e metterli di fronte alle prove evidenti del fatto. All’autore del danno è stata quindi contestata la sanzione prevista per la violazione dell’Ordinanza dell’Ufficio Circondariale Marittimo che regola la viabilità e l’accesso nell’ambito del porto di Vasto. Da evidenziare infine che lo stesso ha provveduto anche al risarcimento del danno subito dalle sbarre portuali compensando le spese per l’intervento di riparazione già svolto dal Comune di Vasto.

L’attività di controllo e ricostruzione dei fatti portata avanti dalla Guardia Costiera in questi mesi deve essere da monito per chi pensa di poter accedere nell’ambito del porto di Vasto senza rispettare le norme del codice della strada e le ordinanze della Guardia Costiera che ne regolano la sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *