Aggrediscono e rapinano in centro una coppia di fidanzati: identificati ed arrestati dalla Polizia

La Polizia di Stato di Pescara ha tratto in arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare, tre giovani, due ragazzi ed una ragazza, indagati per rapina e lesioni aggravate in danno di una coppia di minorenni. Nella notte del 21 Ottobre 2018, gli agenti in servizio intervenivano in via Parini, a Pescara, dove, poco prima, due ragazzi erano stati picchiati e rapinati da quattro sconosciuti. Le indagini, affidate alla Squadra Mobile, consentivano di risalire alle identità di tutti e quattro gli autori; tre sono stati arrestati questa mattina.

Intanto su disposizione del Questore di Pescara, Francesco Guglielmo Misiti, sono state intensificato le attività di controllo del territorio per dare maggiore impulso all’attività di contrasto dell’immigrazione clandestina e degli illeciti ad essa collegati. I controlli, eseguiti ieri soprattutto nelle aree cittadine pubbliche e private in stato di abbandono dove spesso vivono persone senza fissa  dimora, anche di nazionalità straniera. In particolare, gli agenti di polizia hanno perlustrato l’area abbandonata sita in via Andrea Doria e quella di via Maiella, nel Comune di Pescara, caratterizzate dalla presenza di diversi stabili abbandonati, rintracciando 3 cittadini extracomunitari gravati da precedenti di polizia e presenti irregolarmente sul territorio nazionale. Un algerino, di 41 anni munito di espulsione e contestuale Ordine a lasciare il territorio italiano (trovato in via Andrea Doria); 2 tunisini, di 43 e 31 anni, espulsi ed accompagnati presso il Centro per i Rimpatri di Trapani dal quale poi verranno effettivamente rimpatriati in Tunisia, rintracciati in via Maiella. Tutti e tre sono stati denunciati all’A.G. per l’occupazione abusiva delle aree suindicate, così come previsto dall’art. 633 Codice Penale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *