UFO in Abruzzo: se ne torna a parlare in un convegno a Montesilvano

Verso la fine degli anni Settanta l’Abruzzo fu teatro di una serie di inspiegabili avvistamenti ufologici, che furono oggetto di molti articoli pubblicati dalla stampa locale e nazionale.

Oggi si torna a parlare nuovamente di quegli strani fenomeni in un pubblico convegno che si terrà domenica 2 dicembre, alle 15, presso l’hotel Sea Lion, alla presenza del vicesindaco di Montesilvano, Ottavio De Martinis. L’albergo rivierasco ospiterà quindi la conferenza dal titolo “UFO in Abruzzo”, dove si parlerà anche del famoso “caso Amicizia” che tratteremo in seguito. I fatti accaduti nella nostra Regione, a partire dal novembre 1978, furono talmente tanti che vennero raccolte decine di testimonianze su una catena di sconcertanti avvistamenti di oggetti volanti non identificati di cui non si è parlato più per decenni. A quarant’anni da quello che fu considerato il “Triangolo dell’Adriatico”, XTimes, la rivista più seguita in ambito di fenomeni ufologici e contatti extraterrestri, redatta da Lavinia Pallotta e diretta dal giornalista e ricercatore pescarese Pino Morelli, organizza quindi una conferenza che tratterà i fatti e i drammi accaduti soprattutto nel capoluogo adriatico. Ma il litorale abruzzese è noto anche per aver dato vita, a partire dal 1956, al famoso “Caso Amicizia”, anno in cui presunti “extraterrestri”, di natura non ostile, contattarono alcuni pescaresi per dar vita appunto ad un amichevole scambio di relazioni. «Che ci si creda o meno – afferma Pino Morelli – il Caso Amicizia ha retto nei decenni grazie al supporto di persone che, ancora oggi, possono informare e ricordare i fatti come li hanno vissuti». Ospite d’onore della conferenza di domenica sarà Gaspare De Lama il quale non sarà presente in sala, ma racconterà in collegamento diretto tutta la storia del caso con particolari e aneddoti che desteranno sicuramente interesse per tutti gli appassionati e non della fenomenologia aliena e ufologica. Oltre a Pino Morelli, in veste anche di organizzatore, interverranno in conferenza il ricercatore romano Ivan Ceci e alcuni testimoni dei fatti accaduti nel 1978, tra i quali Vitale Bellomo (comandante in pensione della Capitaneria di Porto di Pescara) e Diego Cecamore (con uno dei casi fotografici UFO più eclatanti di quel periodo). Sarà infine proiettato un documentario che mostrerà tutto il materiale televisivo e testimoniale, in parte anche inedito, raccolto in quarant’anni di ricerche ed interviste attorno ai fatti dell’Adriatico. L’ingresso al convegno è gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *