A Luciano Flamminio la 39^ edizione del Concorso di poesia dialettale “Eduardo Di Loreto”

Con ‘N cerche de spiranze…, il poeta sanvitese Luciano Flamminio si è aggiudicato il primo premio alla 39^ edizione del Concorso di poesia dialettale “Eduardo Di Loreto”. Il componimento vincitore, a parere della giuria, “si presenta diretto e ben costruito secondo lo schema metrico classico, con quartine di eleganti endecasillabi a rima incrociata; affronta il tema della speranza che sostiene il dolore dell’abbandono e ricorre al gradevole espediente di evidenziare anche graficamente la voce interiore”. Al secondo posto si è classificato Ireneo Gabriele Recchia di Catignano con L’ore de la sere; terzo Orlando D’Addario di Francavilla al Mare con il componimento ‘Na voce di silenzie.

Hanno ricevuto, inoltre, una segnalazione di merito altri otto poeti: Pietro Assetta di Silvi con la poesia “Sarrà”, Giuseppe Consalvi di Sant’Eusanio del Sangro con la poesia “Appresse a la ‘mmernate”, Ennio De Risio, castellino di Roma, con la poesia “Lu nide”, Flavia Domitilla De Rubeis di Castel Frentano con la poesia “Lu trucche de lu pittore”, Giovanni Di Guglielmo di Chieti con la poesia “I quande parle dialette”, Aurelio Rossi di Altino con la poesia “Notte de San Lurenze”, Diana Scutti di Roccascalegna con la poesia “Sbusceche”, Tommaso Stella di Arielli con la poesia “Lu castelle”.

La cerimonia di premiazione si è svolta ieri, sabato 1° dicembre, alle 21, presso il Teatro Comunale “Di Loreto-Liberati” di Castel Frentano, in un’atmosfera ricca di calore e partecipazione. La serata, condotta da Carla Di Fazio e da Giovanna D’Amico, è stata allietata dai brani musicali eseguiti dal coro folkloristico “Pierino Liberati” diretto dal M° Francesco Paolo Santacroce.

Il Premio “Eduardo Di Loreto” vanta una giuria d’eccellenza composta da Emiliano Giancristofaro (presidente), Pietro Febbo, Marcello Marciani, Mario Micozzi e Pietro Verratti; i giurati hanno espresso la propria soddisfazione per l’elevato livello mostrato dalla maggioranza degli elaborati pervenuti.

Il Concorso, che gode del patrocinio del Comune di Castel Frentano, è organizzato dall’Associazione “Ripensiamo il Centro Storico” in collaborazione con l’Associazione Culturale-Teatrale “Di Loreto-Liberati” che, nell’ottica delrecupero, della riscoperta e della salvaguardia del dialetto, si propongono di mantenere vivo il prestigioso certamen, uno dei più antichi e importanti in Abruzzo nel settore della scrittura in versi e in vernacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *