Fiom Cgil denuncia: “La Plantairco chiude e dipendenti senza lavoro”

12 lavoratori della Plantaico rischiano di rimanere senza lavoro. L’allarme è stato lanciano in queste ore dal segretario generale della Fiom Cgil, Davide Labbrozzi.

“La società della famìglia Di Cecco, proprietaria della AERCOIB, è divenuta BETA SISTEM, poi divenuta FLEX PIPE e PLANTAICO. Tante aziende, una sola famìglia al potere. Oggi, dopo tante peripezie per evitare il fallimento, la Plantairco chiude e lascia a casa dodici lavoratori. Un contesto indecente – lo definisce Labbrozzi – se pensiamo che in questi anni abbiamo assistito ad un uso strano della legge: un concordato preventivo che aveva l’obiettivo di sanare un terzo del debito, due aziende che hanno convissuto sotto lo stesso tetto, sembravano essere estranee, ma non lo erano, una gestione sbagliata della Plantairco ed oggi tutti fuori. Al Curatore Fallimentare abbiamo chiesto di attivarsi per salvare i posti di lavoro e per ridare dignità ad una legge che dovrebbe tutelare i creditori da giochi strani. La Fiom, unitamente ai lavoratori della Plantairco, lavorerà per evitare i licenziamenti. Se sarà necessario manifesteremo dinanzi i cancelli dell’Azienda e presenteremo un esposto alla Procura della Repubblica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *