L’Honeywell acquistata dalla Baomarc S.p.A. Automotive Solutions

Dal ministero dello Sviluppo Economico arriva la notizia che tutti speravano dopo mesi di incertezza e di trepidazione. Oggi, infatti, la Baomarc S.p.A. Automotive Solutions, azienda leader nel campo della siderurgia, ha presentato il suo piano di reindustrializzazione della Honeywell di Atessa, che consentirà di riportare al lavoro una buona parte dei dipendenti dell’ex stabilimento che, fino al marzo scorso, produceva turbo per importanti marchi automobilistici.

L’importante novità che arriva dopo mesi di trattative per cercare una soluzione è giunta dopo il tavolo conclusivo, presieduto dal vice capo di gabinetto Giorgio Sorial, svoltosi oggi al Mise sulla crisi aziendale. Presenti i rappresentanti dell’azienda, della Regione Abruzzo e delle sigle sindacali Fim Cisl, Uilm, Fiom e Ugl.

Il piano industriale, si legge in una nota diffusa dal ministero, sarà strutturato in due fasi: la prima fase consisterà nell’effettuazione di interviste finalizzate al reinserimento lavorativo di 162 lavoratori, che saranno assunti con contratto a tempo indeterminato previo periodo di prova.

La seconda fase consisterà nella realizzazione di un centro di taglio dell’acciaio della superficie di circa 10.000 mq nell’area industriale di Atessa, che alimenterà anche lo stabilimento di Lanciano.
L’ammontare totale dell’investimento è pari a 21 milioni e 850 mila euro che saranno stanziati nell’arco dei primi 36 mesi dall’avvio dei lavori, previsto a febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *