Vasto, mostra a Palazzo d’Avalos dedicata al grande pittore Filippo Palizzi

In occasione del bicentenario della nascita di Filippo Palizzi, sabato 22 dicembre, alle 11, nel Palazzo d’Avalos in Vasto sarà inaugurata una interessante retrospettiva del famoso pittore vastese, dove sarà esposto, in via del tutto eccezionale, il grande quadro “Dopo il diluvio”, proveniente dal Museo Capodimonte di Napoli. All’inaugurazione saranno presenti la curatrice della mostra, Lucia Arbace, il sindaco Francesco Menna, l’assessore alla cultura Giuseppe Forte, e le autorità civili, militari e religiose. L’evento culturale è intitolato “Dopo il diluvio, Filippo Palizzi, la Natura e le Arti”, tema che prende spunto proprio dall’importante opera di Palizzi, che raffigura l’uscita dall’arca come il momento della rinascita dopo la catastrofe, con gli animali tutti proiettati verso l’amore. «La genesi dell’opera – spiegano gli organizzatori – è ricostruita attraverso i 15 bozzetti preparatori presenti in mostra e narrata dalle parole dello stesso Filippo nella lettera ai fratelli nel suggestivo docufilm a corredo dell’esposizione. Inoltre grandi e bambini, attraverso un touch screen, potranno riconoscere gli oltre 60 animali presenti nel quadro. La mostra realizzata dal Comune di Vasto, in collaborazione con il Polo Museale dell’Abruzzo e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, è stata prorogata fino al 20 gennaio 2019 con ampi orari di apertura per consentire a quanti più possibile di ammirare le oltre 150 opere in prestito da prestigiosi musei ed altre 50 provenienti dai Musei Civici di Palazzo d’Avalos, che, ponendo l’accento sulle fasi cruciali, restituiscono la personalità e la carriera artistica del grande pittore vastese. La mostra è visitabile da martedì a venerdì dalle 10 alle 12, e dalle 17 alle 19. Sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Chiusa a Natale e Capodanno. La tariffa d’ingresso è di 5 euro, ridotta a 3,50 euro per le scuole e a 3 euro per i ragazzi da 11 a 18 anni, studenti fino a 26 anni e giornalisti. Gratuita per bambini fino a 10 anni, visitatori disabili con accompagnatore, guide ed interpreti della comunità Europea, membri ICOM, impiegati MIBACT e insegnanti accompagnatori di scolaresche. Per info 334.3407240 oppure 0873.367773 in orario di apertura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *