Rotondi (DC): “Accordo per far vincere le regionali in Abruzzo al M5S”

Più che rivelazioni, quelle di Gianfranco Rotondi sono una conferma ad alcune voci e i molti dubbi che erano circolati con la candidatura di Marco Marsilio in Abruzzo. L’insistenza di Fratelli d’Italia, partito nel quale milita il candidato dello schieramento di centrodestra per la Presidenza della Regione, ha dato adito ad alcuni pensieri. Tra questi, il sospetto di un tacito accordo tra Lega – Movimento 5 Stelle, partiti che guidano il Paese perché l’Abruzzo potesse passare ai pentastellati. Oggi, in conferenza stampa a Pescara, Rotondi, segretario nazionale della Democrazia Cristiana, ha tolto quei dubbi e ribadito che l’accordo c’è, esiste.

Si vuole far perdere l’Abruzzo al centrodestra – afferma con i toni che gli sono abituali Rotondi -. Eppure noi lavoriamo per la vittoria di Marsilio, e a sua insaputa lo eleggeremo presidente della Regione.Quando si è manifestata questa candidatura di Marsilio, mi sono messo un po’ in sospetto. E a far crescere i miei dubbi. Il psicodramma dei candidati dell’Udc (il riferimento è alla scelta di mettere in lista il consigliere regionale uscente Mario Olivieri, di Abruzzo Civico, e del sindaco di Prezza (L’Aquila), Marianna Scoccia, ex assessore provinciale dell’Aquila di centrodestra, moglie dell’altro consigliere regionale uscente di Abruzzo Civico Andrea Gerosolimo, ndr) mi sono ricordato di quando mi chiesero di candidarmi alla presidenza dell’Abruzzo, avvertendomi comunque che qui, il Movimento Cinque Stelle non avrebbe avuto problemi sulla base di un accordo con la Lega”.

Salvini domani sarà in Abruzzo. Nelle sue tappe a Vasto e Lanciano avrà modo di rispondere direttamente alle accuse del leader della Dc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *