Estorsione e usura, cinque arresti a Teramo

I Carabinieri del Comando Provinciale di Teramo, una quarantina di uomini in tutto, hanno eseguito oggi 5 misure di custodia nei confronti di altrettante persone, tutte di etnia rom, ritenute responsabili a vario titolo di reati plurimi di usura, estorsione, truffa aggravata e intestazione fittizia di un immobile. La vittima del sodalizio criminale, un imprenditore edile locale, era stato costretto a onorare debiti contratti con gli indagati a tassi di interesse usurari attraverso continue minacce, e ad assumere nelle aziende di famiglia, in maniera fittizia, tutti gli indagati. Complesse e lunghe le indagini che hanno visto agire uomini dell’Arma e Guardia di Finanza. Tre dei cinque, tutti uomini,  sono in carcere, mentre a due donne è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *