Sevel, alta adesione allo sciopero dei lavoratori

In attesa di conoscere i dati dell’azienda, è stata alta l’adesione allo sciopero proclamato dalla FIOM-CGIL per oggi sul turno di sabato pomeriggio alla Sevel di Atessa. Un’astensione dal lavoro decisa per la decisione dell’azienda del Ducato di fissare un turno di straordinario previsto appunto per il pomeriggio di oggi. Non l’unico programmato. Ma proprio ieri la Sevel, ha comunicato che per il prossimo 23 febbraio non saranno comandati nuovi straordinari.

L’alta adesione allo sciopero è una chiara indicazione che l’azienda e i firmatari del CCSL non possono ignorare. I lavoratori vogliono decidere rispetto ai tempi della propria vita per loro e per le proprie famiglie – dicono FIOM Abruzzo Molise, FIOM-CGIL CHIETI, SA FIOM Sevel -. I lavoratori vogliono esercitare il diritto di contrattare gli orari e i salari; soprattutto vogliono tornare a decidere. Se si vogliono cambiare gli orari si devono fare prima le assunzioni, senza scorciatoie. La FIOM, insieme con le proprie RSA, a garanzia dei Lavoratori deve partecipare con pari dignità nella discussione sulla eventuale modifica degli orari e delle turnazioni.

Dal canto suo il Coordinamento Provinciale Chieti dell’USB in considerazione della grave situazione in SEVEL FCA, sul prossimo stravolgimento della turnistica con l’entrata in vigore dei 17 turni, “ritiene assolutamente necessario che le RSA dei sindacati si assumino le proprie responsabilita` dinnanzi i lavoratori tutti, convocando un’assemblea retribuita di tutti gli operai. L’adesione allo sciopero proclamato per oggi e per tutti i turni di straordinario del mese di febbraio ne è una conferma e ne sottolinea la necessità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *