Celebrazioni per i 90 anni dalla nascita della professione del geometra

Novant’anni fa, l’11 febbraio del 1929, nasceva la professione del geometra, istituita con Regio Decreto n. 274. Una ricorrenza importante per l’intera categoria che il Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati intende celebrare attraverso una serie di iniziative che si terranno nel corso del 2019, con il coinvolgimento dei Collegi territoriali e degli iscritti.

«Una professione – spiega il presidente nazionale Maurizio Savoncelli – che ha saputo trasformare la polivalenza di ieri nel sapere specialistico di oggi, conquistato grazie ad una formazione continua di eccellenza che valorizza la spiccata propensione all’uso di nuove tecnologie».

Nello stesso anno della nascita della professione del geometra ci fu anche il riconoscimento delle professioni tecniche con l’emanazione dei regolamenti relativi a quelle del geometra, del perito industriale e del perito agrario. L’ordinamento delle professioni fu completato successivamente da una legge del 1938, la quale stabiliva che geometri, periti agrari e periti industriali potevano esercitare la professione solo se iscritti negli albi professionali delle rispettive categorie. Diversi sono i cambiamenti avvenuti parallelamente al progresso tecnico-scientifico e a profondi mutamenti sociali, ed è per questo che raccontare la storia della professione del geometra significa raccontare la storia del nostro Paese.

«Nel corso di quest’anno – spiega il presidente del Collegio dei Geometri di Chieti, Claudio Bottone – con il ciclo di eventi “Conoscere il passato, riflettere sul presente, immaginare il futuro” i vari Collegi italiani organizzeranno diverse celebrazioni, attraverso le quali si ripercorrerà l’evoluzione dell’antica professione del geometra. Ovviamente anche il nostro Collegio sta programmando una serie di interessanti iniziative che saranno rese note nei prossimi giorni».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *