La polizia di nuovo a Rancitelli e altro sequestro di droga

Nessuna tregua. E’ questo l’obiettivo delle forze dell’ordine che sono tornati nel quartiere Rancitelli, di Pescara che, giorni fa, è finito sui media nazionali per l’aggressione ad una troupe della Rai. Rendere la vita a chi gestisce le attività criminali che si svolgono a Rancitelli e in altri quartieri caldi della città è la linea che da tempo viene seguita dalla Questura pescarese. Negli ultimi mesi i blitz sono stati frequenti, ma nonostante l’attenzione, i sequestri di sostanze stupefacenti, gli arresti, spaccio e altro prosegue. Eppure bisogna insistere, minare la certezza di chi ha trasformato quei palazzi in zone franche, far perdere loro credibilità, rendere più insicuri i commerci, soprattutto, far capire a tutti che lo Stato c’è. 

Ieri, quindi, la polizia è tornata. Anche stavolta unità cinofile antidroga e del reparto Prevenzione crimine Abruzzo. Quartiere circondato e controlli domiciliari, nonostante la presenza di vedette. L’operazione ha consentito di recuperare 311 grammi di eroina e materiale per il suo confezionamento in una abitazione. Un 40enne è stato arrestato per spaccio. Altri 8 grammi di cocaina, 3 grammi di hashish sono stati scoperti in possesso due persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *