Piano nazionale per la sicurezza del territorio: 202,891 milioni di euro all’Abruzzo

202,891 milioni di euro, su 2,6 miliardi (800 milioni per il 2019, 700 milioni per il 2020, 700 milioni per il 2021) destinati dal Governo al piano nazionale per la sicurezza del territorio, riguarderanno l’Abruzzo.

Ne danno annuncio i parlamentari del M5S. “Eravamo già intervenuti in legge di bilancio appostando 2,6 miliardi (800 milioni per il 2019, 700 milioni per il 2020, 700 milioni per il 2021) che interesseranno le situazioni emergenziali, una delle tre funzioni a cui saranno destinati i fondi. Le altre due sono prevenzione e manutenzione. In particolare, 3 miliardi andranno alla protezione Civile, 4 miliardi al Ministero dell’Ambiente per gli interventi strutturali contro il dissesto e 3,5 miliardi per la prevenzione che saranno successivamente ripartiti tra Regioni ed Enti. Finalmente apriamo cantieri in tutta Italia per mettere in sicurezza il nostro territorio martoriato da anni di ingiustificata assenza da parte della politica. Passiamo finalmente da una visione solo emergenziale (che pure serve, a causa dell’incuria dei governi precedenti) ad una visione organica, preventiva e di manutenzione dell’esistente. L’Italia è un paese fragile, perché il 79% del suo territorio è a rischio idrogeologico – concludono i portavoce abruzzesi del MoVimento 5 Stelle -. Per trasformare questa fragilità strutturale in un punto di forza economico e ambientale servono gli investimenti, che in passato sono mancati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *