Pescara, la Polizia arresta un pregiudicato per maltrattamenti in famiglia

Gli agenti della Squadra Volante di Pescara hanno tratto in arresto noto pregiudicato, D.R.T. 31enne, pescarese, per maltrattamenti in famiglia prima ed atti persecutori poi nei confronti dell’ex compagna e nei confronti dei familiari di quest’ultima. Non rassegnandosi alla fine del rapporto ha continuato a minacciare la donna, arrivando perfino ad irrompere dentro la sua abitazione, danneggiandola e terrorizzando anche l’anziana nonna della vittima. A seguito dei numerosi atti persecutori, documentati dall’attività di polizia giudiziaria posta in essere dalla Squadra Mobile e Squadra Volante, il G.I.P. di Pescara applicava nei confronti del D.R.T. misura cautelare degli arresti domiciliari, misura che veniva eseguita nel pomeriggio di ieri dai poliziotti della Squadra Volante, che lo rintracciava e traeva in arresto.

Il 28 febbraio scorso, personale della Squadra Volante traeva in arresto in flagranza di reato D.R.A., 39enne. pluripregiudicato, poiché ritenuto responsabile dei reati di rapina aggravata ai danni di un esercizio commerciale in via Tirino, nonché per evasione dagli arresti domiciliari. A causa dei reati commessi e della pericolosità dimostrata, la Corte d’Appello di L’Aquila ha applicato nei suoi confronti misura cautelare della custodia cautelare in carcere, misura eseguita nella serata di ieri. L’uomo è ora nella locale casa circondariale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *