Giovane aquilana tra le vittime del disastro aereo in Etiopia

Virgilia Chimenti

“La città de L’Aquila si stringe attorno al dolore del professor Claudio Chimenti e dei suoi famigliari per la tragica e prematura perdita dell’amata figlia Virginia e di tutte i parenti delle vittime coinvolte nell’incidente aereo in Etiopia”.

E’ il messaggio di cordoglio di Pierluigi Biondi, sindaco della città capoluogo, alla notizia della scomparsa di Virginia Chimenti, morta ieri, insieme ad altri otto italiani, nell’incidente aereo in Etiopia. Virgilia, era sul Boeing 737 della compagnia Ethiopian Airlines partito da Addis Abeba, in Etiopia, e diretto a Nairobi, in Kenya, precipitato pochi minuti dopo il decollo. La ragazza lavorava per una organizzazione umanitaria, il World Food Programme, delle Nazioni unite e non era la prima volta che andava in Africa. La sua famiglia vive a L’Aquila, in zona Luciani, dove Virgilia è cresciuta. Il padre Claudio, è professore universitario, e la mamma Daniela, è dentista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *