Violazione norme sanitarie e circolazione stradale: la Finanza sequestra 2600 confezioni di medicinali

I militari della Compagnia di Chieti, nell’ambito dell’attività di controllo economico del territorio per la prevenzione e la repressione dei traffici illeciti, hanno sequestrato 2600 confezioni di farmaci e medicinali di vario tipo, per un valore commerciale di circa 22.000,00 €, trasportati in violazione delle norme che regolano le condizioni per il trasporto dei medicinali per uso umano.

L’intervento delle Fiamme Gialle è scattato in un’area di parcheggio nel Comune di San Giovanni Teatino dove il fornitore consegnava i citati farmaci direttamente ai vari corrieri che avrebbero provveduto successivamente a distribuirli a varie farmacie insistenti nelle province di Chieti e Pescara.

Tutti i farmaci, durante le operazioni di smistamento venivano poggiati direttamente sul manto stradale e successivamente posti nei bagagliai di normali utilitarie, anche attraverso l’uso di personale non qualificato e non autorizzato, prive dei requisiti previsti dalla Legge per impedirne l’alterazione.

Si è proceduto a contestare ai 6 soggetti coinvolti sanzioni amministrative per un totale di 108.000,00 €, il fermo amministrativo dei 4 automezzi utilizzati per violazioni alle norme sul trasporto previste e punite dal Codice della Strada ed al ritiro di una patente di guida perché risultata scaduta.

L’intervento si inquadra nella strategia del Corpo di contrasto ai traffici illegali (stupefacenti, immigrazione clandestina, terrorismo, contrabbando, ecc.) che viene a determinarsi grazie alla fattiva presenza dei Finanzieri impegnati a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *